Amor gentile

Dante, Bologna e il ‘parlar d’amore’ 
luoghi vari, Bologna

Celebrazioni del DCC anniversario della morte di Dante (Bologna, giugno-ottobre 2021).

Verrà celebrato nella città di Bologna, che gli diede i natali attorno al 1230, Guido Guinizzelli, iniziatore e fondatore, tra gli ultimi anni del Duecento e i primi del Trecento, della nuova lirica d’amore, conosciuta nella storia della letteratura come movimento del dolce stil novo. Il nome della scuola deriva dalla definizione data da Dante (che si riferisce a Guido Guinizzelli come a un “padre”) nel dialogo con Bonagiunta Orbicciani da Lucca (Purgatorio XXIV), secondo il quale l’originalità di questi poeti consiste nel fatto che essi scrivono seguendo la diretta ispirazione d’amore.

Gli “stilnovisti” riprendono i motivi di questo nuovo canto d’amore in parte dal cosiddetto “amore cortese” ma anche da spunti neoplatonici e cristiani: centrali da allora diventeranno la consapevolezza della dignità umana come proprietà interiore, l’affermazione che la vera nobiltà risiede nell’animo e non nel diritto di nascita e nel censo, o quello della rappresentazione della donna come figura ispiratrice di un amore che è prima di tutto elevazione morale e quindi anche amore per la sapienza. I destinatari della nuova poesia d’amore diventano così cori gentili, legati da un sentimento di amicizia: la vita, l’amicizia, l’amore: uno dei grandi temi di sempre che nessuno meglio di Dante ha saputo interpretare.

Che tutto ciò trovi proprio a Bologna un luogo di elaborazione, compimento e perfezione per la storia della tradizione europea ne dà testimonianza il festival Amor gentile. Dante, Bologna e il parlar d’amore che promuoverà una serie di iniziative tra giugno e ottobre 2021 e che vedrà coinvolte le istituzioni di Bologna (Università di Bologna, Centro di Poesia Contemporanea Unibo e Settore Biblioteche del Comune di Bologna) sotto l’egida del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri nel Celebrazioni del DCC anniversario della morte di Dante (Bologna, giugno-ottobre 2021).

Il programma proseguirà nei mesi di settembre e ottobre con altre iniziative dedicate in scuole e biblioteche della città.

Direzione artistica e scientifica: Davide Rondoni e Giuseppina Brunetti, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna


A cura di Università di Bologna Centro di Poesia contemporanea dell’Università di Bologna e Settore biblioteche del Comune di Bologna con il patrocinio del Comitato nazionale per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri nel 2021 realizzata nell’ambito di Bologna Estate 2021.


Gli eventi di Amor gentile

stampa