Come un fiocco di neve

Parlami di Gino
da sab 25 settembre
a dom 31 ottobre
Chiesa di San Francesco - San Giovanni in Persiceto

Il suggestivo scenario della Chiesa di San Francesco a San Giovanni in Persiceto si appresta a fare da cornice alle opere del pittore e scenografo hollywoodiano Gino Pellegrini. La mostra “Come un fiocco di neve” propone un imperdibile connubio tra spazi antichi e opere moderne, che i visitatori potranno ammirare a partire da venerdì 9 luglio e fino al 19 settembre.

L’esposizione è composta da preziosi materiali d’archivio e accattivanti pannelli descrittivi, che ripercorrono il percorso di vita e lo sviluppo artistico di Pellegrini: tra incredibili curiosità e aneddoti, scritti, fotografie, ricordi, e naturalmente tanti dei suoi lavori originali, sarà possibile cogliere la totalità del lavoro di Pellegrini e la straordinaria varietà della sua produzione e del suo pensiero. Il visitatore si troverà immerso in un tripudio di colori, immagini, disegni e suggestioni di innumerevoli stili e tipologie,  in un discorso infine circolare. “Dalle opere riflessive e critiche, alle sole superfici dipinte – scrive Osvalda Clorari, compagna di vita e collaboratrice di Gino Pellegrini e curatrice della mostra – alle analisi infinite sugli aspetti primari e più semplici della natura, cieli, terre, mari, alberi, alle sperimentazioni sulle materie e sulla grafia, alle particolari opere di tessitura, alle installazioni, alle recenti performances pittoriche in pubblico inventate allo scopo di portar fuori tutte le abilità e farne spettacolo”.

La straordinaria versatilità e capacità di evolversi e mutare di Pellegrini crea infatti un percorso sfumato e non lineare: l’installazione fornisce una visione sincronica delle opere nel corso e ricorso dei suoi temi, inserendole nello spazio storico della Chiesa di San Francesco col quale entrano in dialogo e in sintonia, dando vita a un tempo senza inizio e senza fine, sempre aperto in un eterno ritorno. La creatività, la curiosità, la voglia di sperimentare di Pellegrini erano le sue caratteristiche fondamentali, che gli permettevano di passare tra stili apparentemente diversi con disinvoltura e versatilità mantenendo sempre una sua identità riconoscibile, un filo che dall’interno dell’opera arriva in modo naturale allo spettatore. Addentrandosi all’interno del percorso le contrapposizioni si annullano in una coesistenza armonica infinita di forme. Da questa estrema varietà prende il titolo la mostra: Gino Pellegrini fu infatti definito “come un fiocco di neve” da Lorenzo Piccinini, un bambino, che in occasione di un laboratorio didattico del 2012 per le scuole elementari, colse proprio l’essenza del lavoro dell’artista, la capacità di fare sempre cose diverse e di essere sempre in continua evoluzione, proprio come i fiocchi di neve sono sempre differenti gli uni dagli altri.

L’esposizione è promossa dal Comune di Persiceto e dall’Officina Pellegrini in collaborazione con l’associazione “Ocagiuliva”.


Orari:
Dal 9 luglio al 19 settembre: giovedì dalle 20 alle 22; sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20.
Dal 25 settembre al 31 ottobre: sabato e domenica ore 10-12 e 16-19.
 

Ingresso gratuito. Per info www.ginopellegrini.it | Urp 800.069678 – urp@comunepersiceto.it




stampa