Ottetto dell'orchestra di Piazza Vittorio

Il quartiere si dà le arie
Treno della Barca

8 luglio 2019 ore 21
Treno della Barca


Il primo appuntamento de Il quartiere si dà le arie sarà con la contaminazione musicale nella proposta di un gruppo amato come l’Orchestra di Piazza Vittorio

L’Orchestra di Piazza Vittorio è nata nel 2002 con la volontà di valorizzare l’omonima Piazza dell’Esquilino di Roma, per antonomasia il rione multietnico della città.
Da allora rappresenta una realtà unica che trova la sua ragion d’essere nella commistione dei linguaggi testuali e musicali, nella ferma consapevolezza che mischiare culture produca bellezza.
Negli ultimi anni, accanto alle produzioni di natura più teatrale è nato un organico più tascabile, voglioso di sperimentare dal vivo le nuove composizioni nate in sala prove, e composto principalmente dai cantanti e dal cuore ritmico del gruppo.
Gli otto musicisti sono autori e primi interpreti di queste canzoni, che spesso parlano di loro e che assomigliano a loro.
L’Orchestra si è sempre basata su due aspetti fondamentali: il viaggio e l’incontro. Il viaggio dei musicisti dalla terra nativa verso Roma, l'incontro dei musicisti e dei loro repertori. Nel corso di un viaggio i luoghi cambiano, ma anche i viaggiatori.
Il repertorio presentato dall'Ottetto è il risultato di questi anni passati a suonare insieme, in una costante rielaborazione del materiale musicale, qui proposto in forma più essenziale, restituendo all'ascoltatore le emozioni e le sensazioni che i musicisti provano quando una canzone di un singolo musicista diventa la canzone di tutti i musicisti dell'Orchestra.


OTTETTO DELL' ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
Emanuele BULTRINI Italia – Chitarre
Peppe D’ARGENZIO Italia - Sassofoni
Ernesto LOPEZ MATURELL Cuba - Batteria e Voce
Omar LOPEZ VALLE Cuba - Tromba
Carlos PAZ DUQUE Ecuador - Voce, flauti andini
Pino PECORELLI Italia - Basso elettrico
“Kaw” Dialy Mady SISSOKO Senegal - Voce, kora
Ziad TRABELSI Tunisia - Oud, voce