Storia e storie dal fiume Reno

parole e canti in viaggio tra il bosco e il fiume
sab 22 settembre

ore 15:00
Area di riequilibrio ecologico La Bisana

Percorso di spettacolo e itinerari a piedi che vuole valorizzare e far scoprire a cittadini e turisti la bellezza e la storia del tratto del fiume Reno che attraversa Pieve di Cento, San Pietro in Casale, Galliera (comuni della Unione Reno Galliera).

Il fiume è da sempre “autore” dei territori per come, nel corso della storia, ha definito il paesaggio, influenzando le storie e le vite delle persone. Il progetto, che si rivolge sia adulti che bambini con percorsi di facile accesso per tutti, vuole ricostruire nella Bisana un “tempo” passato che l’ha caratterizzata, quando il fiume era un luogo di svago e villeggiatura per i cittadini, ritrovo e gioco per i bambini. In questo clima gli spettatori potranno immergersi intrecciando le modalità del percorso (a piedi o in bici) con l’incontro, teatrale e musicale, di aneddoti e racconti sul fiume Reno, che attingono fortemente al patrimonio della tradizione orale.

Il Punto di accesso della Bisana può essere raggiunto con varie modalità:

- in bicicletta da Argelato o da San Pietro in Casale (partendo da Bologna con il treno) con l’associazione Pedalalenta

- con trekking da Pieve di Cento con l’associazione Le Tartarughe

- con il servizio di navetta di trasporto dal parcheggio dell’area naturalistica fino al suo interno, per chi viene in auto

Dalle 15 si parte dal Punto di accesso della Bisana a piedi, in gruppi da 30 ciascuno alla scoperta di tre luoghi, la passeggiata è accompagnata dal racconto delle guide di Sustenia sulla flora e la fauna della Bisana. I luoghi attraversati nel tragitto sono il Bosco delle Edere e la Cascatella dove, a orari cadenzati, in replica (ore 15.30, 16, 16.30, 17, 17.30, 18), si svolgeranno le letture teatrali “La voce della Bisana e del Reno” con testi di Maurizio Garuti, voci recitanti Paola Ballanti e Saverio Mazzoni, che svelano pillole di storia dal fiume Reno, tra i cambiamenti ambientali che hanno interessato l’area e i racconti di chi ha abitato i territori. Il terzo luogo, il Punto di osservazione degli uccelli, è invece raggiungibile con un percorso ‘in solitaria’.

Nell’area centrale, “Dove la terrazza dell’argine incontra l’Orizzonte del Canale”, sedie a sdraio e piccoli carriolini con gelati e dolci sapori di una volta accolgono gli spettatori per un tuffo nel passato. Qui il Coro Arcanto, diretto da Giovanna Giovannini, si esibisce alle ore 18.30 con un repertorio pensato appositamente per questa occasione: canti popolari di mondine, degli scariolanti e brani dedicati all’acqua e alle spalle il lungo e affascinante canale d’acqua.

Il progetto, con la direzione artistica di Elena Di Gioia, è un omaggio della stagione Agorà al fiume Reno e al territorio che lo costeggia. Un appuntamento pensato per Bologna Estate e prologo della stagione teatrale Agorà realizzata da Liberty e promossa da Unione Reno Galliera.

In collaborazione con Giapp-Gestione Integrata delle Aree Protette della Pianura, Sustenia, Trekking Italia Emilia-Romagna, Le Tartarughe, Pedalalenta, Minarelli.

Informazioni:
Le informazioni logistiche sono consultabili sul sito www.associazioneliberty.it
Informazioni: tel. 051 8904821 (ore 9-14), teatri@renogalliera.it, www.associazioneliberty.it
Iscrizioni per chi sceglie la bicicletta: Associazione Pedalalenta, 347 4400602, info@pedalalenta.it
Iscrizioni per chi sceglie la camminata: Unione Reno Galliera, teatri@renogalliera.it

Ritrovo al Punto informativo di accesso alla Bisana: via Confine a Galliera.



scarica e stampa