perAspera12. Umano. Troppo Umano

5 – 16 settembre 2019
Tra immersività e senso della comunità, tra tecnologie e corpi, perAspera si propaga tra Bologna e l'Area Metropolitana. Dal 5 al 16 settembre, ogni giorno, un luogo viene affidato ad un artista, che crea una relazione non ripetibile tra la sua opera, lo spazio e le persone.
Per un Festival nomade, che mette radici temporanee in luoghi storici, urbani, dismessi, spazi di creazione, non-luoghi.

Umano. Troppo Umano è il senso profondo che lega gli interventi della dodicesima edizione del Festival che ospita e produce progetti contemporanei dai linguaggi differenti: performance, installazioni interattive, land art, sound art, esperienze immersive, poesia.

UMANO come il corpo nella sua naturalezza: espressione materica delle sensibilità.
UMANO come le relazioni autentiche che attraversano le generazioni. 
UMANO come lotta e rivendicazione, riflessione agonistica sulla complessità dell'articolazione del potere. Come trasformazione.

TROPPO UMANO come le tecnologie che esaltano le possibilità dell'umano. Fughe dalla realtà che alla realtà ritornano, ancora più forti.

​Per scavare le tracce di un cambiamento.


Gli eventi di

perAspera12. Umano. Troppo Umano


scarica e stampa