Botteghe Artigiane Viaggianti

laboratori di narrazione e artigianato in preparazione del Treno del Ricomincio a cura di Cantieri Meticci
luoghi vari a Bologna

In Piazza San Francesco, domenica 28 giugno, dalle 18.30 alle 22.30, hanno debuttato le Botteghe Artigiane Viaggianti, un grande atelier che diverrà sede di nove diversi laboratori all’aperto, spostandosi in tanti quartieri di Bologna.
Le Botteghe Artigiane Viaggianti sono composte da 36 postazioni individuali: 36 tavoli distanziati con 36 kit di attrezzi sanificati ogni volta.
Per ognuno dei nove percorsi si svolgerà un incontro a settimana, per un totale di quattro appuntamenti, completamente gratuiti e aperti a tutti. 
Il progetto Botteghe Artigiane Viaggianti incarna un’idea di cultura alla portata di tutti. Una cultura non solo fruita insieme, ma creata insieme.
Un percorso condiviso di teatro e arte partecipata, guidato dagli artisti di Cantieri Meticci, che riporterà alcuni temi-cardine della nostra contemporaneità nello spazio pubblico, per proporre una riflessione collettiva, aperta e condivisa.
Con l’ausilio degli strumenti e delle tecniche di artigianato e narrazione, i partecipanti saranno chiamati a esprimersi e a creare insieme. I manufatti e le narrazioni prodotti nel corso dei nove percorsi laboratoriali confluiranno ne Il Treno del Ricomincio, installazione artistica che arriverà al Giardino Europa Unita alla fine di luglio e diventerà luogo di incontro, creazione e fruizione culturale per tutta l’estate.
Sarà un treno che viaggerà verso il futuro ma ben agganciato al presente e al passato. Un treno su cui vogliamo portare quello che abbiamo imparato, quello che abbiamo scoperto e quello che non vogliamo dimenticarci di curare e proteggere, in questa ripartenza collettiva
I tre vagoni del Treno del Ricomincio raccoglieranno tutti i materiali che realizzeremo negli incontri delle Botteghe Artigiane Viaggianti: collages, piccole sculture, disegni, scritti, registrazioni audio, video, piccole piantine, il tutto collocato in tante valigie che costruiremo insieme.

BOTTEGHE ARTIGIANE VIAGGIANTI: DOVE E QUANDO

Ha così tante radici l’albero della rabbia. Arti contro il Razzismo. 
► Ogni lunedì dalle 18.30 alle 20.30 al Parco della Montagnola, via Irnerio 2/3 , nei pressi della tensostruttura.
Percorso di teatro, musica e arte contro il razzismo. 
In viaggio fuori di casa. 
► Ogni lunedì dalle 16.30 alle 18.30 alla Biblioteca Lame-Cesare Malservisi, via Marco Polo, 21.
Percorso teatrale e di narrazione per adolescenti. 
Visibili nell’invisibile. 
► Ogni martedì dalle 17 alle 19 presso Il Villaggio Del Fanciullo, via Sante Vincenzi 49. 
Percorso di artigianato e narrazione per dare voce ai minori stranieri non accompagnati. 
Rodari su strada. 
► Ogni martedì dalle 9.30 alle 11.00 al parco Villa Torchi, in collaborazione con la Biblioteca Corticella- Luigi Fabbri.  
Percorso di giochi, narrazione e artigianato per bambini e famiglie, a partire dalle storie di Gianni Rodari. 
Porterò il giardino all’ospedale. 
► Ogni mercoledì dalle 19.30 alle 21.30 alla Biblioteca Casa di Khaoula, via di Corticella 104.
Percorso teatrale sull’arte del coltivare giardini veri e metaforici. 
Raccordi di ricordi.
► Ogni giovedì a Piazza dei Colori.
Percorso di narrazione e artigianato sulla memoria e sulle esperienze collettive di ripartenza. 
Patrick libero! Survival kites
► Piazza Rossini. Orari in via di definizione
Aquiloni per Patrick: percorso teatrale e di artigianato dedicato a Patrick Zaky. 

La partecipazione alle Botteghe Artigiane è gratuita e aperta a tutti, non sono necessarie conoscenze pregresse, si può partecipare a uno o a tutti gli appuntamenti.
Per permetterci di organizzare al meglio e in sicurezza gli spazi è necessario prenotare inviando una mail a info@cantierimeticci.it o scrivendo su WhatsApp al + 39 3336738830, indicando nome, cognome e laboratorio scelto.
Per info: info@cantierimeticci.it // +39 333 6738830

A.A.A. CERCHIAMO ARTIVISTI! 
Stiamo creando un gruppo di Artivisti Meticci che abbiano voglia di imparare avendo un ruolo dinamico nella mediazione artistica e nel darci una mano a rendere gli spazi pubblici più inclusivi. 
La diffusione della cultura ha bisogno di un aiuto da parte di chi la ama, da parte di chi pensa che i saperi, qualunque essi siano, non vadano tenuti solo per sé, ma vadano condivisi. E per questo siamo alla ricerca di persone che abbiano voglia di partecipare dandoci una mano a coinvolgere chi è un po’ più distante dalle pratiche culturali.
Cerchiamo persone che abbiano voglia di partecipare ai laboratori accompagnandoci in giro per la città nei contesti più diversi (centri di accoglienza, circoli anziani, parchi pubblici, centri estivi) per fare insieme dell’artivismo. 
Per fare parte di questo gruppo, o scoprire meglio che cos’è e cosa faremo, scrivi a: formazione@cantierimeticci.it